SEI IN > VIVERE SAN SEVERO > CRONACA
articolo

Reddito di cittadinanza, denunciati nel Foggiano 63 indebiti percettori

1' di lettura
6

Sono 63 le persone che avrebbero beneficiato indebitamente del reddito di cittadinanza, per un ammontare complessivo di 691.000 euro, individuati dai finanzieri del Comando Provinciale di Foggia negli ultimi due mesi.

I controlli hanno interessato tutto il territorio provinciale e sono stati svolti in particolare dalle Fiamme Gialle delle Compagnie di Cerignola e San Severo e delle Tenenze di Vieste, San Nicandro Garganico e Torre Fantine.

Numerose sarebbero le irregolarità riscontrate dalle Fiamme Gialle, che vanno dalla mancanza del requisito della residenza effettiva nel territorio nazionale alle mendaci dichiarazioni inerenti alla composizione del nucleo familiare, dall’omessa dichiarazione dello svolgimento di attività lavorative, in diversi casi anche esercitate in nero, alla perdita del diritto al beneficio in conseguenza dello stato di detenzione. In un comune del Gargano, un intero nucleo familiare avrebbe presentato istanze per ottenere il reddito di cittadinanza, allegando una dichiarazione sostitutiva mancante dell’indicazione dell’esatta composizione del nucleo familiare, riscuotendo così indebitamente una somma complessiva di oltre 21.400 euro.

Tutti i percettori del sussidio sono stati denunciati e segnalati alla Direzione Provinciale INPS per la sospensione delle erogazioni.



Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2024 alle 11:32 sul giornale del 06 maggio 2024 - 6 letture






qrcode